CelluloidE

CelluloidE Le persone del cinema e di cinema con un occhio particolare al sol levante
(16)

Operating as usual

+++ I HAVE A DREAM...TO WATCH +++In quest'epoca buia e coi cinema chiusi, ma con la speranza viva e forte di rivederli p...
03/28/2021

+++ I HAVE A DREAM...TO WATCH +++
In quest'epoca buia e coi cinema chiusi, ma con la speranza viva e forte di rivederli presto riaperti, lancio una nuova challenge tra amici a riguardo.
Mettete 10 film+1, 1 Film al giorno per i prossimi 11 giorni, che vorreste vedere al Cinema: solo la locandina del film, niente titoli, descrizioni, spiegazioni, appunti a seguire.

La challenge riguarda sia per i film mai visti in sala ma che vorreste vedere, sia, ovviamente, per quelli in prossimità di uscita che potremmo, ma soprattutto vorremmo, vedere in sala.
GIORNO 10

Mike Newell (St Albans, 28 marzo 1942) è un regista britannico.Ha conseguito una laurea in letteratura inglese nell'univ...
03/28/2021

Mike Newell (St Albans, 28 marzo 1942) è un regista britannico.

Ha conseguito una laurea in letteratura inglese nell'università di Cambridge. Più tardi ha iniziato a lavorare per la "Granada Television", occupandosi anche di regia teatrale prima di passare alla BBC. Ha diretto per il cinema una quindicina di film, tra cui Alla trentanovesima eclisse (The Awakening, 1980), Ballando con uno sconosciuto (Dance with a Stranger, 1985), The Good Father - Amore e rabbia (The Good Father, 1987), Quattro matrimoni e un funerale (Four Weddings and a Funeral, 1994), Un'avventura terribilmente complicata (An Awfully Big Adventure, 1995), Donnie Brasco (1997), Falso tracciato (Pushing Tin 1999) e Mona Lisa Smile.

Nel 1985 ha vinto uno Young Cinema Award al Festival di Cannes per Ballando con uno sconosciuto e nel 1995 ha ottenuto il premio César e il BAFTA per Quattro matrimoni e un funerale. Newell è stato il primo regista inglese a entrare nella grande famiglia di Harry Potter, realizzando il quarto episodio cinematografico, Harry Potter e il calice di fuoco.

Mike Newell (St Albans, 28 marzo 1942) è un regista britannico.

Ha conseguito una laurea in letteratura inglese nell'università di Cambridge. Più tardi ha iniziato a lavorare per la "Granada Television", occupandosi anche di regia teatrale prima di passare alla BBC. Ha diretto per il cinema una quindicina di film, tra cui Alla trentanovesima eclisse (The Awakening, 1980), Ballando con uno sconosciuto (Dance with a Stranger, 1985), The Good Father - Amore e rabbia (The Good Father, 1987), Quattro matrimoni e un funerale (Four Weddings and a Funeral, 1994), Un'avventura terribilmente complicata (An Awfully Big Adventure, 1995), Donnie Brasco (1997), Falso tracciato (Pushing Tin 1999) e Mona Lisa Smile.

Nel 1985 ha vinto uno Young Cinema Award al Festival di Cannes per Ballando con uno sconosciuto e nel 1995 ha ottenuto il premio César e il BAFTA per Quattro matrimoni e un funerale. Newell è stato il primo regista inglese a entrare nella grande famiglia di Harry Potter, realizzando il quarto episodio cinematografico, Harry Potter e il calice di fuoco.

FILMOGRAFIA:

Regista
L'uomo dalla maschera di ferro (The Man in the Iron Mask) (1977)
Alla 39ª eclisse (The Awakening) (1979)
Ballando con uno sconosciuto (Dance with a Stranger) (1985)
The Good Father - Amore e rabbia (The Good Father) (1985)
La protesta del silenzio (Amazing Grace and Chuck) (1987)
La legge delle triadi (Soursweet) (1988)
Un incantevole aprile (Enchanted April) (1991)
Tir-na-nog - È vietato portare cavalli in città (Into the West) (1993)
Quattro matrimoni e un funerale (Four Weddings and a Funeral) (1994)
Un'avventura terribilmente complicata (An Awfully Big Adventure) (1995)
Donnie Brasco (1997)
Falso tracciato (Pushing Tin) (1999)
Mona Lisa Smile (2003)
Harry Potter e il calice di fuoco (Harry Potter and the Goblet of Fire) (2005)
L'amore ai tempi del colera (Love in the Time of Cholera) (2007)
Prince of Persia - Le sabbie del tempo (Prince of Persia: The Sands of Time) (2010)
Grandi speranze (Great Expectations) (2012)

Produttore
Fotografando i fantasmi (Photographing Fairies) (1997) - Produttore esecutivo
200 Cigarettes (1999) - Produttore esecutivo
Il piano era perfetto (Best Laid Plans) (1999) - Produttore esecutivo
Traffic (2000) - Produttore esecutivo
Alta fedeltà (High Fidelity) (2000) - Produttore esecutivo
Il profumo delle campanule (I Capture the Castle) (2002) - Produttore esecutivo

Dianne Wiest (Kansas City, 28 marzo 1948) è un'attrice statunitense.Ha vinto il premio Oscar alla miglior attrice non pr...
03/28/2021

Dianne Wiest
(Kansas City, 28 marzo 1948) è un'attrice statunitense.
Ha vinto il premio Oscar alla miglior attrice non protagonista nel 1987 per la sua interpretazione in Hannah e le sue sorelle e nel 1995 per Pallottole su Broadway.

Dianne Wiest
(Kansas City, 28 marzo 1948) è un'attrice statunitense.
Ha vinto il premio Oscar alla miglior attrice non protagonista nel 1987 per la sua interpretazione in Hannah e le sue sorelle e nel 1995 per Pallottole su Broadway.

Dianne Wiest
Nata a Kansas City, in Missouri, da padre psichiatra militare e da madre scozzese e infermiera (i suoi genitori conobbero ad Algeri durante la Seconda Guerra Mondiale), Dianne Wiest cresce assieme ai suoi due fratelli Greg e Don. Inizialmente e sin da bambina, spera di diventare una ballerina, ma con l'arrivo dell'adolescenza il suo fisico si irrobustisce troppo e decide di mettere da parte quel sogno, pur puntando sul palcoscenico. Non ballerina, ma attrice! E continuerà a sognare di fare l'interprete grazie alle enormi conferme che riceveva dai suoi insegnanti di recitazione negli anni liceali. Iscrittasi alla University of Maryland, lascia la scuola al terzo anno per partecipare a un tour con la American Shakespeare Company. Dopo la piece "Ashes" che la vede in un piccolo ruolo a New York, recita in "Hedda Gabler" come protagonista, ma non è un vero e proprio successo. Comincia ad avere paura, così decide di riprendere a studiare: se la carriera di attrice andasse a farsi benedire, potrebbe sempre contare su un altro titolo di studio! È presto detto e riesce ad arrivare alla laurea in Arti e Scienze. Nel 1969, la si vedrà impegnata soprattutto in spettacoli off-Broadway come "Happy Birthday, Wanda June" di Kurt Vonnegut o "Solitarie/Double Solitarie" di Robert Anderson. Promossa a membro della compagnia dell'Arena Stage di Washington D.C. girerà molti teatri portando sulle scene "Our Town", "Chi ha paura di Virginia Wolf?", "The Dybbuk", "The Lower Depths" e "Heartbreak House". Per alcuni anni, reciterà anche per produzioni televisive, sempre a stampo teatrale e quindi sottoforma di film tv come Zalmen: or, the Madness of God (1975) di Peter Levin e Alan Schneider e Out of Our Father's House (1978) di Jack Hofsiss con la purtroppo sottovalutata Carol Kane. "Pirates", "A History of the American Film", ancora "Ashes", "Agamennone", "Museum", "The Art of Dining" sono solo alcune dei suoi più graditi successi alla critica e in particolare quell'"Agamennone" di Andrei Serban, nel quale vestirà i panni della veggente Cassandra.

Il debutto cinematografico
Il 1980 è il suo grande anno! Dopo tantissimi tour all'estero, torna a Broadway dove porta una versione del "Frankenstein" firmata da Tom Moore, passando poi a un "Otello" con James Earl Jones e Christopher Plummer, dove è la bianca Desdemona, e a una "Terapia di gruppo" di John Madden con John Lithgow, con il quale lavorerà anche nel grande schermo Ormai enormemente acclamata come attrice teatrale, anche Hollywood decide di darle una grande possibilità e viene scelta per il piccolo ruolo di Gail nel film di Claudia Weill Amarti a New York (1980) con Michael Douglas. Poco soddisfatta però della parte, decide di tornare a teatro dove si impegna in spettacoli come "A Kind of Alaska", ancora "Hedda Gabler", "Hunting Cockroaches" e "Serenading Louie".

I film con Woody Allen e i due Oscar
Ed è proprio nel pubblico che si nasconde il suo vero scopritore cinematografico. Un omuncolo magrolino, tutt'ossa, con due enormi occhiali e la parlantina balbuziente che si chiama Woody Allen. Il grande regista cinematografico la sceglie inizialmente per il ruolo di una prostituta nella pellicola La rosa purpurea del Cairo (1985), poi la imporrà in altre pellicola come Hannah e le sue sorelle (1985) con Michael Caine e Max von Sydow, Settembre (1987), Radio Days (1987) e Pallottole su Broadway (1994). Incredibile a dirsi, ma è proprio sotto la buona stella di Allen che la Wiest riuscirà a strappare due Oscar all'Academy come miglior attrice non protagonista: il primo per Hannah e le sue sorelle e il secondo per Pallottole su Broadway, ottenendo anche una nomination ai Golden Globe (e un Golden Globe) e una ai BAFTA (ma per Radio Days).

Altri film
Ma si impegna anche in altre pellicole come Innamorarsi (1984) con Robert De Niro, Meryl Streep, Harvey Keitel, e le opere televisive Albert e Alice (1987) e Road to Avonlea (1989), per il quale vincerà un Emmy. Altre nominations agli Oscar e ai Golden Globe la aspettano per il ruolo della madre divorziata nel film con Steve Martin Parenti, amici e tanti guai (1989), poi Tim Burton la sceglie come rappresentate Avon nella sua fiaba gotica, nonché capolavoro, Edward mani di forbice(1990) con Winona Ryder, Johnny Depp, Alan Arkin, Vincent Price e Kathy Baker. È così materna e così docile da non essere quasi vera, stessa caratteristica che in parte sfrutterà Jodie Foster quando, in veste di regista, la sceglierà come sua quasi antagonista ne Il mio piccolo genio (1991). Nel 1995, recita con Faye Dunaway in Drunks, poi passa a diventare la moglie di Gene Hackman e con suocera di Robin Williams in vesti omosessuali in Piume di struzzo (1996).

I ruoli cinematografici minori
Omaggiata del Tribute to Independent Vision Award al Sundance Film Festival del 1996, comincia a scegliere parti minori in pellicole hollywoodiane come L'uomo che sussurrava ai cavalli (1998) con Robert Redford e Amori e incantesimi (1998) con Nicole Kidman, ma anche fiction come The Simple Life of Noah Dearborn (1999) con Sidney Poitier e i telefilm Il magico mondo delle favole (2000), dove veste gli stregati panni della Regina Cattiva, e Law & Order - I due volti della giustizia (2000-2002). Nel 2001, recita con Sean Penn e Michelle Pfeiffer in Mi chiamo Sam, poi è accanto a Al Pacino e Marisa Tomei nello spettacolo di Broadway "Salome - The Reading". L'anno seguente recita con Vanessa Redgrave in Merci Docteur Rey (2002) e da lì in poi, parteciperà sporadicamente a qualche film tv (Catastrofe a catena, 2004), film (Guida per riconoscere i tuoi santi, 2006, per il quale riceverà il premio speciale della giuria al Sundace) e telefilm (In Treatment, 2008, che le frutterà un nuovo Emmy Awards). Negli ultimi anni prende parte a film quali L'amore secondo Dan (2007) di Peter Hedges, Passengers - Mistero ad alta quota (2008) di Rodrigo García, Rabbit Hole (2010) di John Cameron Mitchell e Le amiche della sposa (2011) di Paul Feig.

FILMOGRAFIA:
Amarti a New York (It's My Turn), regia di Claudia Weill (1980)
Jean e Barbara. Un film da finire (I'm Dancing as Fast as I Can), regia di Jack Hofsiss (1982)
Footloose, regia di Herbert Ross (1984)
Innamorarsi (Falling in Love), regia di Ulu Grosbard (1984)
La rosa purpurea del Cairo (The Purple Rose of Cairo), regia di Woody Allen (1985)
Hannah e le sue sorelle (Hannah and Her Sisters), regia di Woody Allen (1986)
Radio Days, regia di Woody Allen (1987)
Ragazzi perduti (The Lost Boys), regia di Joel Schumacher (1987)
Settembre (It's My Turn), regia di Woody Allen (1987)
Le mille luci di New York (Bright Lights, Big City), regia di James Bridges (1988)
Cookie, regia di Susan Seidelman (1989)
Parenti, amici e tanti guai (Parenthood), regia di Ron Howard (1989)
Edward mani di forbice (Edward Scissorhands), regia di Tim Burton (1990)
Il mio piccolo genio (Little Man Tate), regia di Jodie Foster (1991)
Pallottole su Broadway (Bullets Over Broadway), regia di Woody Allen (1994)
Poliziotti a domicilio (Cops and Robbersons), regia di Michael Ritchie (1994)
Un colpo da campione (The Scout), regia di Michael Ritchie (1994)
Piume di struzzo (The Birdcage), regia di Mike Nichols (1996)
Funny Money - Come fare i soldi senza lavorare (The Associate), regia di Donald Petrie (1996)
L'uomo che sussurrava ai cavalli (The Horse Whisperer), regia di Robert Redford (1998)
Amori & incantesimi (Practical Magic), regia di Griffin Dunne (1998)
Mi chiamo Sam (I Am Sam), regia di Jessie Nelson (2001)
Robots, regia di Chris Wedge (2005) – voce
Guida per riconoscere i tuoi santi (A Guide to Recognizing Your Saints), regia di Dito Montiel (2006)
L'amore secondo Dan (Dan in Real Life), regia di Peter Hedges (2007)
Passengers - Mistero ad alta quota (Passengers), regia di Rodrigo García (2008)
Synecdoche new york (Synecdoche new york), regia di Charlie Kaufman (2008)
Rabbit Hole, regia di John Cameron Mitchell (2010)
Un anno da leoni (The Big Year), regia di David Frankel (2011)
L'incredibile vita di Timothy Green (The Odd Life of Timothy Green), regia di Peter Hedges (2012)
Darling Companion, regia di Lawrence Kasdan (2012)
The Humbling, regia di Barry Levinson (2014)
Le sorelle perfette (Sisters), regia di Jason Moore (2015)

Nicholas "Nick" John Frost (Romford, 28 marzo 1972) è un attore e comico inglese.Nato a Romford, città situata nell'est ...
03/28/2021

Nicholas "Nick" John Frost
(Romford, 28 marzo 1972) è un attore e comico inglese.

Nato a Romford, città situata nell'est di Londra, prima del successo Frost ha lavorato come cameriere e poi come commesso in un grande centro della nota catena di negozi inglesi Dixons. In seguito, ha partecipato ad alcuni spot TV, ma viene reso noto al pubblico inglese per la serie TV comica trasmessa dal 1999 al 2001 su Channel 4 intitolata Spaced, scritta da Simon Pegg, attore e sceneggiatore nonché suo grande amico, in collaborazione con Jessica Hynes, la serie fu diretta dal regista Edgar Wright, con cui sia Frost che Pegg lavoreranno in seguito.

Nicholas "Nick" John Frost
(Romford, 28 marzo 1972) è un attore e comico inglese.

Nato a Romford, città situata nell'est di Londra, prima del successo Frost ha lavorato come cameriere e poi come commesso in un grande centro della nota catena di negozi inglesi Dixons. In seguito, ha partecipato ad alcuni spot TV, ma viene reso noto al pubblico inglese per la serie TV comica trasmessa dal 1999 al 2001 su Channel 4 intitolata Spaced, scritta da Simon Pegg, attore e sceneggiatore nonché suo grande amico, in collaborazione con Jessica Hynes, la serie fu diretta dal regista Edgar Wright, con cui sia Frost che Pegg lavoreranno in seguito.

La carriera di attore di Nick Frost inizia con le serie TV; egli ha infatti partecipato, dagli anni '90, a molte serie TV per lo più comiche inglesi. La vera notorietà arriva nel 2004 con L'alba dei morti dementi (Shaun of the Dead) scritta da Simon Pegg ed Edgar Wright e diretta da quest'ultimo, essa fa parte della cosiddetta Trilogia del Cornetto. Il film ebbe un grande successo e il trio si affermò, tanto che nel 2007 lo stesso trio esce con un nuovo film, intitolato Hot Fuzz, commedia che riprende in chiave parodistica i grandi classici dell'azione, secondo film della trilogia del Cornetto e nel 2013 con La fine del mondo (The World's End), commedia dallo sfondo fantascientifico e terzo film della trilogia. Nel 2013 prende parte allo speciale natalizio della serie fantascientifica Doctor Who nelle vesti di Babbo Natale.

Cinema
L'alba dei morti dementi (Shaun of the Dead), regia di Edgar Wright (2004)
Kinky Boots - Decisamente diversi (Kinky Boots), regia di Julian Jarrold (2005)
Penelope, regia di Mark Palansky (2006)
Hot Fuzz, regia di Edgar Wright (2007)
Wild Child, regia di Nick Moore (2008)
I Love Radio Rock (The Boat That Rocked), regia di Richard Curtis (2009)
Paul, regia di Greg Mottola (2011)
Le avventure di Tintin - Il segreto dell'Unicorno (The Adventures of Tintin), regia di Steven Spielberg (2011)
Attack the Block - Invasione aliena (Attack the Block), regia di Joe Cornish (2011)
Scream 4, regia di Wes Craven (2011), cameo
Biancaneve e il cacciatore (Snow White & the Huntsman), regia di Rupert Sanders (2012)
La fine del mondo (The World's End), regia di Edgar Wright (2013)
Boxtrolls - Le scatole magiche (The Boxtrolls), regia di Graham Annable e Anthony Stacchi (2014) - voce
Cuban Fury, regia di James Griffiths (2014)
Affare fatto (Unfinished Business), regia di Ken Scott (2015)
Il cacciatore e la regina di ghiaccio (The Huntsman: Winter's War), regia di Cedric Nicolas-Troyan (2016)

Televisione
Doctor Who – serie TV, episodio Last Christmas, regia di Steven Moffat (2013)
Galavant – serie TV, episodio 2x05 (2016)

Hideko Takamine, (高峰 秀子 Takamine Hideko) (Hakodate, 27 marzo 1924 – Tokyo, 28 dicembre 2010), è stata un'attrice giappon...
03/27/2021

Hideko Takamine, (高峰 秀子 Takamine Hideko)
(Hakodate, 27 marzo 1924 – Tokyo, 28 dicembre 2010),
è stata un'attrice giapponese, vincitrice di molti premi a livello nazionale ed internazionale.

Iniziata la carriera all'età di 5 anni nel film Haha del 1929, Hideko Takamine divenne subito molto popolare in patria diventando la più celebre attrice bambina del suo paese, venendo spesso paragonata alle statunitensi Shirley Temple o a Judy Garland.

Con il passare dell'età ha saputo confermare il suo talento, e nel 1937 ricevette molti consensi con la sua interpretazione drammatica di Tsuzurikata kyōsh*tsu di Kajirō Yamamoto, riuscendo quindi a conquistare un'immagine di attrice matura, nonostante la giovane età, e liberarsi dall'immagine di bambina prodigio. La coppia attrice-regista ha poi ripetuto il successo quattro anni dopo con Uma, consentendo alla Takamine di confermare il proprio successo. Negli anni seguenti prese ad interpretare ruoli di vario genere, dalla ragazza dolce e sensibile alla donna adulta costretta a sopportare le avversità della vita.

NASCEVA OGGI ...

Address

6952 Hollywood Blvd
Los Angeles, CA
90028

Alerts

Be the first to know and let us send you an email when CelluloidE posts news and promotions. Your email address will not be used for any other purpose, and you can unsubscribe at any time.

Contact The Business

Send a message to CelluloidE:

Videos

Category

Buongiorno, questa è una Nave di Matti, Matti per il cinema, bello, brutto, di tutto ... ma in fondo, tutti “Veditori di Fim”.

Siamo come una grande Nave che veleggia sul mare della Settima Arte; Qui troverete di TUTTO, amanti del cinema di genere, di cinema d’autore, alto o “basso” che sia, semplice, complicato, d’animazione, sperimentale, traumatico o soave ... e chi lo sa? Forse troverete anche Voi stessi qui a bordo !

Per cui godiamocela e lasciamo La critica, seria o faceta, a chi ne è più capace di Noi e “limitiamoci” ad incurisirci per contaminazione e passaparola del cinema che magari Non conosciamo o di cui avevamo solo sentito parlare e poi, se vogliamo, approfondiamo e visioniamo le nuove frontiere, sempre preferibilmente al Buio di una sala cinematografica ... ENJOY!

Nearby cinemas


Other Movie Theaters in Los Angeles

Show All

Comments

Ottobre con Maria Capasso: giovedì1 e venerdi 2 su SKY CINEMA UNO e SKY CINEMA UNO +24 alle 2,30, domenica 4 su RAI 4 alle 21,20
Dal 1° aprile su Sky Cinema
Mille volte grazie❤️
😣😥😭😭
MORALE: I gatti CI ODIANO ! 🤔😍😂 IaIa del Sorriso @Manuela Stevanin Giada Baroni
Il tempo stinge ... E si comincia a correre :(
La pagina migliore di Facebook per seguire gli Oscar! Grandi!!!!
:'( R.I.P. Federico Frusciante